Partito di Alternativa Comunista

Un Primo Maggio di resistenza e lotta in Europa

Un Primo Maggio di resistenza e lotta in Europa

 

 

 

volantino per il primo maggio

 

Nessun Primo Maggio è mai ordinario per le lavoratrici e i lavoratori: è il giorno in cui ricordano di essere sfruttati in un sistema economico e sociale barbaro e disumano, il capitalismo, che dimostra ogni giorno di più la sua incapacità di offrire qualcosa di buono all’umanità e al pianeta. È un sistema putrefatto che, dal punto di vista lavorativo, riserva alle giovani generazioni di tutto il mondo solo povertà, fame, miseria e precarietà a vita.
Quest’anno in Europa la giornata del Primo Maggio assume un significato particolarmente importante. In Francia le lavoratrici e i lavoratori francesi saranno di nuovo in piazza per chiedere il ritiro della «riforma» delle pensioni, ma anche per la cacciata di Macron e di tutto il governo. La Francia è stata attraversata, negli ultimi mesi, da una straordinaria ondata di lotte che ha assunto un carattere prerivoluzionario: milioni di persone sono scese in sciopero e in piazza, organizzando barricate, scontrandosi con una dura repressione poliziesca. Molti settori lavorativi hanno promosso, autonomamente, scioperi prolungati (greve reconductible). Le direzioni sindacali nazionali («Intersindacale») non stanno, tuttavia, dando una risposta adeguata alla situazione in corso: anziché chiamare allo sciopero generale prolungato – di cui in Francia ci sarebbero tutte le condizioni – fino al ritiro della «riforma» delle pensioni e alla cacciata di Macron, si limitano a proclamare singole giornate di sciopero nazionale distanziate nel tempo o singole manifestazioni. Le masse francesi non mancano mai agli appuntamenti di lotta: anche oggi, Primo Maggio, i lavoratori francesi sono in piazza numerosi. Ma manca una direzione in grado di radicalizzare la protesta, per piegare il governo e i suoi apparati repressivi. Anche noi mandiamo il nostro appoggio e la nostra solidarietà al Primo Maggio francese e auspichiamo che possa finalmente essere l’inizio di un’azione prolungata di lotta fino alla cacciata di Macron.
Non è un Primo Maggio ordinario, in Europa, anche per un altro motivo: da più di un anno è in corso una guerra in Europa, dopo l’invasione dell’Ucraina da parte delle truppe della Russia di Putin. Anche quest’anno esprimiamo il nostro appoggio e la nostra solidarietà alla dura Resistenza ucraina, a difesa del diritto all’autodeterminazione dei popoli: i lavoratori e le lavoratrici ucraine stanno dando un esempio di coraggio e determinazione. Faremo di tutto per sostenerne la resistenza, in particolare continueremo a promuovere iniziative di appoggio ai sindacati e ai gruppi operai che sono in prima linea nella guerra, per respingere l’occupazione russa.
Anche qui in Italia ci sono tanti motivi per scendere in piazza il Primo Maggio: il governo Meloni sta mostrando il suo volto reazionario e razzista, è un governo che ha le mani sporche del sangue di migliaia di immigrati morti. La strage di Cutro è stata accompagnata da provvedimenti che peggiorano ulteriormente i Decreti Salvini (mai aboliti dai governi precedenti). Si accentua anche la persecuzione dei giovani che lottano contro la devastazione ambientale. Il tutto accompagnato da una politica economica prona agli interessi della Banca centrale europea e del Fondo monetario internazionale.

 

Al fianco dei lavoratori francesi che lottano per cacciare Macron e tutto il governo!

Pieno appoggio alla resistenza operaia e popolare ucraina: pace senza annessioni!

Mobilitiamoci anche in Italia per cacciare il governo di destra di Meloni e La Russa!

Costruiamo il partito internazionale della rivoluzione socialista!

Per un Primo Maggio internazionalista e rivoluzionario!

 

 

 

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Campagne ed Iniziative





campagna

tesseramento 2024

 






Il libro sulla lotta in Alitalia

 il libro che serve per capire Lenin

 

perchè comprare

la loromorale e lanostra




23 maggio

Cremona


MODENA

DOMENICA 14-4


16 marzo

Milano

 

 

 

 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 131

NEWS Trotskismo Oggi n 22

Ultimi Video

tv del pdac