Partito di Alternativa Comunista

Lecce, elezioni amministrative

Lecce, elezioni amministrative
UNA CANDIDATURA DI CLASSE
 

 
 
a cura della redazione web

 

lecce candidatura

 

Anche a Lecce il Pdac si presenta alle comunali 2012 e in alternativa alle coalizioni borghesi che sostengono nazionalmente il governo Monti. Anche a Lecce il Pdac presenta l'unico candidato sindaco con i simboli del movimento operaio, mentre Rifondazione (come in tutta Italia) sostiene lo schieramento guidato dal Pd (mentre le altre forze esistenti a livello nazionale a sinistra del Prc, sostanzialmente non esistono in Puglia).

Andrea Valerini, 37 anni, insegnante precario, è il candidato sindaco di Alternativa Comunista, su un programma di classe. Riportiamo qui di seguito una breve dichiarazione di Valerini di presentazione della lista. In fondo il link a un'intervista in tv al candidato del Pdac. Nei prossimi giorni altri approfondimenti sulle liste del Pdac per le amministrative di maggio.
 
"Il nostro lavoro per la costituzione di un partito comunista, ossia della classe lavoratrice, e per la tutela dei suoi interessi, che non possono essere rappresentati dai partiti della borghesia o dai partiti di sinistra che siedono nei governi con la borghesia, è andata avanti in questi anni in Puglia.
Mentre tutta la sinistra governista incensava Nichi Vendola come presunto portatore di un vento nuovo, di una "primavera pugliese", il Pdac combatteva in tutte le città della Puglia, nelle piazze e nei luoghi di lavoro, la concreta applicazione di classe (dalla parte dei padroni) del vendolismo. In questo senso utilizzammo anche le regionali del 2010 per rendere visibile una opposizione di sinistra al governo borghese regionale guidato da Vendola, che aveva e ha il sostegno dei principali gruppi industriali e finanziari nazionali e regionali, e presentammo in alternativa una lista di classe, candidando Michele Rizzi.
La stessa cosa facciamo in queste elezioni, con la mia candidatura a Lecce. E presentiamo la nostra lista proprio nei giorni in cui gli scandali giudiziari che coinvolgono Vendola portano alla luce ciò che noi abbiamo sempre denunciato: la totale continuità nei fatti, seppure ammantata di poesia, delle politiche del centrosinistra vendoliano. La gestione della sanità regionale (esemplare il progetto di finanziamento a Taranto della fondazione San Raffaele, progetto naufragato per ora a causa del crack di quella lobby legata alla Chiesa).
La realtà è che non è possibile governare in modo diverso, pulito, nazionalmente o localmente, il capitalismo: perché è questo sistema che è marcio e fondato sul furto della forza lavoro, sullo sfruttamento bestiale dei lavoratori, sulla corruzione nei suoi stessi apparati.
Per usare le elezioni come tribuna di propaganda delle lotte operaie e studentesche a cui partecipiamo tutto l'anno, tutti i giorni, abbiamo presentato una lista di classe, composta da lavoratori, precari, studenti. Il grande interesse suscitato da questa lista controcorrente e l'avvicinarsi al partito e al suo progetto strategico di tanti giovani, in queste settimane, sono per noi il miglior risultato."

http://www.youtube.com/watch?v=jYId5JdHImA&feature=youtu.be

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Appuntamenti





campagna

tesseramento 2022

 






Il libro sulla lotta in Alitalia

 




 16 giugno zoom nazionale 

 

 


sabato 28 maggio Cremona

 


martedì 17 maggio

 

 


 

Giovedì 28 aprile 

ROMA

 


Giovedì 21 aprile:

zoom nazionale sulla Resistenza

 


 

14 APRILE MILANO

ASSEMBLEA ZOOM

 


LUNEDI' 28 MARZO 

ASSEMBLEA ZOOM

 

 


 mercoledì 23 marzo

 


 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 113

NEWS Trotskismo Oggi n 19

Ultimi Video

tv del pdac