Partito di Alternativa Comunista

Roma: Ferrando nella gabbia dell'Unione

Comunicato stampa di PROGETTO COMUNISTA-ROMA (sinistra PRC)

Prodi assume Bertinotti per rimuovere l'opposizione alle politiche liberali, Bertinotti assume Ferrando per rimuovere l'opposizione interna al PRC

Con la probabile vittoria elettorale dell'Unione una pattuglia di ministri del PRC farà il proprio ingresso nel prossimo governo borghese d'alternanza. Il ruolo assegnato a Rifondazione sarà quello di argine sinistro del governo, di agente nei movimenti con il compito di anestetizzare il conflitto di classe (come è accaduto nelle lotte all'Alitalia e nelle proteste alle università di Roma) e di costringere i lavoratori nelle maglie della "pace sociale".

Mentre il centro liberale, con la benedizione della grande borghesia, assume il PRC nel governo per decapitare l'opposizione delle nuove generazioni alle politiche dei "sacrifici" dettate dagli interessi del capitalismo e annunciate nella bozza di programma di Prodi; Bertinotti nel PRC cerca di privare l'opposizione interna di ogni autonomia.

In questo senso va letta l' "eccezionale" apertura della lista elettorale alle minoranze. In particolare, per quanto riguarda Progetto Comunista (l'unica area che al recente congresso si è dichiarata radicalmente contraria a qualsivoglia sostegno al governo dell'Unione ) la rappresentanza parlamentare viene scelta direttamente dalla segreteria del partito. La scelta di candidare Marco Ferrando, ex portavoce sfiduciato dalla maggioranza dei rappresentanti di Progetto Comunista nel Comitato Politico Nazionale (10 membri su 17 eletti al congresso nazionale), appare come un tentativo di "cooptazione" dell'intera area, avendo Bertinotti acquisito da Ferrando l'impegno preventivo a votare in parlamento la fiducia al governo.

La sinistra romana del PRC disapprova e stigmatizza tale scelta; sostiene la linea politica tracciata nell'odg presentato dal compagno Ricci e dai 10 membri della terza mozione congressuale al CPN del 21-22/01, non ritenendosi più rappresentata da Marco Ferrando.

Proseguendo la propria inflessibile opposizione alla deriva governista del PRC, Progetto Comunista-Roma chiama tutti i militanti del partito a salvaguardare il progetto di fondo della rifondazione comunista: l'opposizione di classe per un'alternativa vera, di governo e di società, che offra una risposta operaia e socialista alla crisi capitalistica.

Per "PROGETTO COMUNISTA-RIFONDARE l'OPPOSIZIONE dei LAVORATORI",

Roberto Angiuoni  

(Comitato Politico Federale - PRC Roma)

Francesco Fioravanti

(Comitato Politico Regionale PRC Lazio)

Andrea Spadoni

(segreteria PRC aeroportuale - Roma;  CUB Naz. Trasporti)

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Appuntamenti





campagna

tesseramento 2022

 






 sabato 28 maggio Cremona

 


martedì 17 maggio

 

 


 

Giovedì 28 aprile 

ROMA

 


Giovedì 21 aprile:

zoom nazionale sulla Resistenza

 


 

14 APRILE MILANO

ASSEMBLEA ZOOM

 


LUNEDI' 28 MARZO 

ASSEMBLEA ZOOM

 

 


 mercoledì 23 marzo

 


lunedì 14 Bari

 


lunedì 7 marzo

per l'8 marzo


Martedì 1 marzo 

Emilia Romagna


 

venerdi 25 febbraio

Bergamo

 


9 febbraio Roma 

 


Mercoledì 26 gennaio

Milano

 


Giovedì 20 gennaio Cremona

 


 

giovedi 13 gennaio 

 

 

 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 112

NEWS Trotskismo Oggi n 19

Ultimi Video

tv del pdac