Partito di Alternativa Comunista

Un 8 marzo di lotta

UN 8 MARZO DI LOTTA
 
Basta con gli “8 marzo” istituzionalizzati e fatti di mimose, convegni sulle “Pari opportunità” (non c’è istituzione che non si prodighi a confezionare eventi sulle donne) e iniziative costruite per nascondere la realtà di un sistema che continua ad essere discriminatorio nei confronti delle donne.
Torniamo in piazza come le donne di Vicenza che nella lotta di resistenza alla ulteriore servitù militare, danno corpo all’opposizione alla guerra ed ai governi imperialisti che colpiscono popolazioni civili, in primo luogo donne e bambini.
 

Noi donne lavoratrici, studentesse, casalinghe nate nell’occidente “progredito” della falsa emancipazione dobbiamo unirci nella lotta con le donne immigrate, oppresse da leggi e costumi patriarcali, perché condividiamo il doppio sfruttamento nel sistema di produzione sociale e nel privato.Il precariato e la disoccupazione sono condizioni diffuse tra le giovani e tra le molte espulse dal mondo del lavoro. Il lavoro nero è la regola tra le donne immigrate, i nostri salari sono più bassi di quelli degli uomini a parità di mansioni e siamo costrette al lavoro domestico e di cura perché si privatizzano sanità e servizi. Il sistema capitalistico con l’aiuto dell’ideologia reazionaria della chiesa cattolica esalta la famiglia “naturale”, meglio se consacrata, e discrimina le scelte omosessuali, come dimostra la minimale legge sui Di.co. approvata dal governo che si vuole peggiorare o addirittura derubricare dall’agenda parlamentare.
 
Rivendichiamo il pieno impiego contro flessibilità e precarizzazione, salari uguali per uguali mansioni, il controllo delle lavoratrici sui tempi e sugli orari di lavoro, l’istruzione di massa e pubblica senza discriminazioni di classe. Rivendichiamo servizi pubblici sotto il controllo delle donne e degli operatori, come asili nido, lavanderie e mense sociali di quartiere, centri per anziani e disabili, consultori e ambulatori per sottrarci al doppio lavoro e liberare il tempo per le attività politiche, sindacali, culturali. Vanno contrastate le politiche familistiche che, portate avanti dai governi borghesi di vario segno, con incentivi finanziari di pochi euro mirano a sottomettere le donne al ruolo di casalinga e madre, relegandole alla funzione di riproduzione della forza lavoro.
 
La difesa della legge 194 sull’aborto e la sua piena applicazione anche con l’uso della pillola RU486, l’abolizione della legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita vanno rivendicate da tutte le donne e in particolare dalle giovani e dalle donne immigrate, insieme al diritto ad una procreazione e ad una sessualità libere e responsabili, il potenziamento dei consultori pubblici; l’educazione sessuale diffusa nelle scuole; l’offerta gratuita di anticoncezionali compresa la pillola del giorno dopo; un sistema sanitario pubblico e non a carattere aziendalistico, sotto il controllo di comitati di utenti, lavoratori e lavoratrici.

Non potremo avanzare in queste battaglie se non saranno inserite nel vivo delle lotte di tutta la classe dei lavoratori e degli oppressi. Così la nostra liberazione dalla doppia oppressione di genere e di classe, potrà avvenire soltanto con l’abbattimento del sistema capitalista da parte delle lavoratrici e dei lavoratori e con la costruzione di un altro sistema economico e sociale: il socialismo.

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Appuntamenti





campagna

tesseramento 2022

 






 

martedì 17 maggio

 

 


 

Giovedì 28 aprile 

ROMA

 


Giovedì 21 aprile:

zoom nazionale sulla Resistenza

 


 

14 APRILE MILANO

ASSEMBLEA ZOOM

 


LUNEDI' 28 MARZO 

ASSEMBLEA ZOOM

 

 


 mercoledì 23 marzo

 


lunedì 14 Bari

 


lunedì 7 marzo

per l'8 marzo


Martedì 1 marzo 

Emilia Romagna


 

venerdi 25 febbraio

Bergamo

 


9 febbraio Roma 

 


Mercoledì 26 gennaio

Milano

 


Giovedì 20 gennaio Cremona

 


 

giovedi 13 gennaio 

 

 

 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 112

NEWS Trotskismo Oggi n 19

Ultimi Video

tv del pdac